XXIII World Congress of Neurology
Amsterdam congress
XVII Congresso Nazionale SIRN
Tumori testa-collo

Stato epilettico refrattario nei bambini con e senza precedente epilessia o stato epilettico


E' stata confrontata la gestione e l’esito dello stato convulsivo epilettico refrattario ( rSE ) ​​ nei bambini con e senza una diagnosi precedente di epilessia con e senza storia di stato epilettico in uno studio osservazionale descrittivo prospettico eseguito nel periodo 2011-2016 in pazienti pediatrici ( 1 mese-21 anni ) con stato epilettico refrattario.

Sono stati arruolati 189 partecipanti ( 53% di sesso maschile ) con un'età mediana di 4.2 anni.
85 pazienti ( 47% ) avevano una diagnosi precedente di epilessia.
34 pazienti ( 18% ) avevano una storia di stato epilettico.

Il tempo alla prima benzodiazepina è risultato simile nei pazienti con e senza diagnosi di epilessia ( 15 vs 16.5 minuti, P=0.858 ).

I pazienti con diagnosi di epilessia hanno ricevuto il loro primo antiepilettico non-benzodiazepinico più tardivamente ( 93 vs 50.5 minuti, P=0.002 ) e hanno avuto meno probabilità di ricevere almeno una infusione continua ( 35/89, 39.3%, vs 57/100, 57%, P=0.03 ).

Rispetto ai pazienti senza storia di stato epilettico, i pazienti con una storia di stato epilettico hanno ricevuto il loro primo benzodiazepinico prima ( 8 vs 20 minuti, P=0.0073 ), anche se hanno presentato un tempo simile al primo antiepilettico non-benzodiazepinico ( 76.5 vs 65 minuti, P=0.749 ).
Le differenze sono state per lo più guidate dai pazienti con stato epilettico refrattario a insorgenza extraospedaliera.

In conclusione, lo studio ha stabilito che i bambini con stato epilettico refrattario non ricevono un trattamento più tempestivo se hanno una diagnosi precedente di epilessia; tuttavia, una storia di stato epilettico è associata a una più tempestiva somministrazione di farmaci abortivi. ( Xagena2017 )

Sánchez Fernández I et al, Neurology 2017; 88: 386-394

Neuro2017 Pedia2017



Indietro